1

App Store Play Store Huawei Store

rg ticino chieri2

ROMENTINO 07-11-2021 -- Il primo storico successo in D dell’RG Ticino arriva nella gara sulla carta più ardua e chiusa dal pronostico contro la capolista Chieri, scesa in campo con troppa presunzione convinta di fare un sol boccone dei verdi del presidente Presta. Invece i locali, con una condotta grintosa e giudiziosa e mai rinunciataria e con due grandi gol d’autore hanno messo ko i torinesi che hanno il difetto di di giocare sempre palla a terra, ma più di fioretto che di sciabola e di non avere una punta possente in avanti in grado di cambiare, alla bisogna, il clichè del 4-3-3 di Didu. Ospiti che partono subito in attacco con Oliveto a salvare al 3’ dopo un tiro di Corsini su assist di Patuassi. Il Chieri è padrone del campo, ma l’RG Ticino al primo affondo va in gol: rete splendida di Pavesi che azzecca un tiro a giro imparabile per Edo. Ospiti che reagiscono e vanno al tiro in tre occasioni con D’Iglio, Corsini e Alvitrez, ma Oliveto fa buona guardia. Al 20’ però Longo non anticipa per poco la rodezza che varrà la vittoria: scorto Edo fuori dalla porta, indirizza da centrocampo un pallonetto che termina di poco fuori. Dal possibile 2-0 al pareggio. Lo realizza il migliore degli ospiti, D’Iglio con un gran tiro da fuori area che si insacca all’incrocio dei pali. Sul finire del tempo però tocca ancora a Patuassi a salvare sulla linea una incursione di Pavesi. Nella ripresa il Chieri sembra più determinato a far sua la gara e Celestini usa la marcatura a uomo per limitare D’Iglio. Al 67’ Balan ci prova di testa, sembra gol, ma Oliveto compie una gran parata. Al 77’ ospiti vicinissimi al gol con Foglia che grazia l’RG Ticino colpendo un palo. I locali tolgono Franca, assolutamente impalpabile, e cercano di portare a casa un buon pari, ma ottengono il primo successo a 10’ dalla fine. Dopo un contropiede, la palla perviene a Longo che beffa Edo con pallonetto di rara bellezza che si insacca in rete all’angolo alla destra del portiere. Lo stesso giocatore verde, ebbro di gioia, si fa espellere: prima si becca il giallo per aver tolto la maglia, poi subisce il secondo cartellino per aver allontanato il pallone. Nel finale il Chieri si riversa in avanti, ma non ottiene che qualche mischia e così l’RG Ticino lascia l’ultimo posto in classifica.


RG TICINO- CHIERI 2-1


RG TICINO: Oliveto 6,5, Arcidiacono 6, Fontana 6, Longhi 6,5, Bedetti ng (26’pt Zaffiro6,5, 15’st Ogliari 6) Kambo 6,5 (25’st Napoli 6), Battistello 6, Baiardi 6,5 (33’ Torin sv), Pavesi 7, Franca 5, 5 (32’st Rosato 6), Longo 6,5. All. Celestini 6.5


CHIERI: Edo 5.5, Calò 6, Conrotto 6, Benedetto 5.5, Patuassi 6 (25’ st Ciccone 5.5) , Balan 6.5 (33’st Bianco ng), D’Iglio 6,5, Alvitrez 5.5 (47’ st Gerbino ng), Marras 5.5 (40’ st Bove ng), Ponsati 5.5, Corsini 5.5 (10’st Foglia 5.5). All. Didu 5.5


Arbitro: Capriuolo di Bari : 6
Reti: 16’pt Pavesi, 35’st D’Iglio, 35’st Longo
Note: sole, terreno buono, spettatori 200 circa. Ammoniti: Corsini,Napoli, D’Iglio, Arcidiacono. Espulso Longhi al 37’ per somma di ammonizioni. angoli 3-2 per il RG Ticino. Recupero 0’ e 6’.


Maurizio Robberto

rg ticino chieri

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.