1

gozzano gol

GOZZANO- 14-09-2017- Sette gol fatti , zero subiti, 9 punti, primato in classifica. Mai cosi’ in alto il Gozzano nella sua storia che festeggia il primato con un rotondo 3-0 al Castellazzo. Risultato maturato nella ripresa quando gli ospiti, che non avevano concesso nulla ai cusiani nei primi 45’, si sono sbilanciati ad inizio ripresa, “suicidandosi” esponendosi alla ripartenze del Gozzano. Fatto il primo gol tutto è stato più facile. Nel primo tempo Castellazzo compatto con una linee difensiva e di centrocampo molto fitta con il solo Piana in avanti supportato da Sala. Chiusi tutti i varchi, il Gozzano fa molta fatica, pur esercitando una sterile supremazia territoriale. Tanto è vero che l’unico pericoloso giunge al 33’ da Lunardon che calcia forte sul primo palo dove Gaione mette in angolo. Anzi al 37’ è Gilli che deve smanacciare una punizione di Molina. Poi più nulla se non un colpo di testa alto di Carboni su invito di Guitto al 41’. Nella ripresa il Castellazzo parte a spron battuto convinto di sorprendere i locali. E per poco non ci riesce al 3’ con azione combinata Sala-Piana e tiro rimpallato dalla difesa davanti a Gilli. 2’ dopo però gli ospiti si trovano in modo assurdo tutti in avanti: la palla la conquista Petris che lancia subito Lunardon. Il numero 7 di casa trova una prateria davanti fino ad arrivare davanti a Gaione e battere con un tiro potente e centrale. Da qui in poi la gara è tutta in discesa per il Gozzano e si capisce subito che per gli alessandrini neopromossi, che presentano anche l’ex del Borgomanero Genocchio, è notte fonda. E al 13’ ci pensa di nuovo Lunardon che riceva palla da destra, lascia sul posto Cascio (che poco prima l’aveva toccato duro a gioco fermo) e calcia in modo splendido sotto all’incrocio dei pali. Il tris viene servito da segato al 20’ a Capogna che in contropiede mette in rete. Nel finale c’è ancora il tempo per far esaltare Gaione su tiri di Capogna e Vita e per l’esordio di Matteo Di Giovanni, classe ‘2000. Il Gozzano puo’ continuare a sognare: domenica a Seregno e poi in casa con il Borgaro, gare ancora alla sua portata, tanto più che le blasonate Varese, Como e Pavia arrancano. In piena crisi infatti ad esempio il Varese : un solo punto in tre gare (1-1 contro il neopromosso Borgaro), sconfitto per 4-2 a Casale. I biancorosssi sono passati in vantaggio nel primo tempo con Zazzi. Raggiunti al 45’ da un gol di Cinto’, sono naufragati subendo tre gol in soli 12 minuti. Vano il 2-4 di Longobardi. Male anche il Pavia, ancora a quota zero. Primo successo del Borgosesia ad Olginate (1-0). Chi sta facendo molto bene sono Caronnese (4-0 alla Varesina) e la Folgore Caratese (2-1 al Pavia) anche esse a punteggio pieno. (m.r.)

GOZZANO – CASTELLAZZO 3-0

Reti: Lunardon 5’ e 13’ st; Capogna 20’st

Gozzano (4-3-3) : Gilli 6; Petris 7 (33’st Di Giovanni sv), Mikhaylovskiy 6.5, Carboni 6, Tordini 6; Segato 6.5 (40’st Gemelli), Guitto 6.5, Romeo 6 (22’st Incatasciato 6); Lunardon 7.5 (18’st Vita 6), Capogna 6.5 (37’ Gulin sv), Perez 7. A disp: Gattone, Rogora, Emiliano, Acquafresca. All. Gaburro 7

Castellazzo (4-4-1-1): Gaione 6; Benaib 5.5 (21’ Cimino 5), Cascio 5.5 (34’st Robotti sv), Camussi 6, Cirio 5.5; Innocenti 5.5 (42’st Cabella sv), Molina 5.5 (21’ st Capeci 5.5), Viscomi 5 (30’st Limone sv), Genocchio 6; Sala 5.5 ; Piana 5. A disp: Bertoglio, Rolandone, Zunino, Bronchi. All. Merlo 5.5

Arbitro: Longo di Cuneo 7 (Barberis e Oribona di Collegno)

Note: serata fresca, terreno buono, spettatori 250 circa. Ammoniti: Mikhaylovskiy, Sala, Viscomi, Limone. Angoli 7-2 per il Gozzano. Recupero 1’ e 5’.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.