1

masera calcio femminile

MASERA- 09-10-2017- Sulla carta il Masera andava ad affrontare una partita da favorita nel comunque ostico sintetico di Cit Turin. La partenza delle ossolane è parecchio sotto tono, sempre ad arrivare “seconde” sulle palle e lasciando un ricordo del buon gioco espresso nelle prime 3 giornate. Il primo goal è delle torinesi, a causa di una gravissima disattenzione difensiva che manda direttamente in porta l’attaccante delle torinesi. Le ossolane trovano la reazione con Rovereti che, ben servita da Betlamini, a tu per tu con il portiere buca la rete riportando la partita in equilibrio. Vi è poi una lunghissima interruzione di gioco a causa di un infortunio subito da Betlamini in cui si attende l’intervento dei soccorsi. Si va a riposo sull’1-1 e con le ossolane che non sembrano ancora entrate in campo. Si spera in un cambio di rotta al rientro dagli spogliatoi ma così non è: a centrocampo infatti pare riescano sempre ad avere la meglio le torinesi per lanciare le loro punte, che fortunatamente trovano sempre un’attenta Battro in anticipo. Il terzo goal del pomeriggio torinese coincide con il vantaggio delle ossolane siglato da Di Caprio. Da lì a poco pero vi è il goal del pareggio torinese che arriva con un autogol delle Maseresi, da calcio d’angolo a sfavore. Queste le parole di mister Patritti: “Non saprei nemmeno come commentare. Quella di oggi è stata una prestazione a dir poco imbarazzante, sembrava giocassimo a calcio per la prima volta, c’è da mettersi e testa bassa e lavorare perché se non si vincono queste partite vuol dire che abbiamo grandi problemi.” CLASSIFICA DOPO 4 GIORNATE: Pinerolo e Biellese 10, Area Calcio 9, Masera, Alessandria e Ivrea 5, Cit Turin 4, Carrara 90 e Futura Langhe 3, Borghetto Borbera 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.