1

firenze oleggio basket

OLEGGIO- 04-12-2017- Un “terribile” svantaggio iniziale (16-2), poi il recupero e la parità dell’intervallo (38-38), la testa anche avanti, la lotta punto a punto e nel finale la serie di bombe che ha di fatto tracciato il divario. Nell’undicesima giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket cede in casa della Fiorentina 84-68, ma solo dopo aver dimostrato di poter competere con una squadra ai piani alti e di farlo alla pari. Subito testa alla prossima sfida, Cecina, giovedì 7 dicembre alle 20.30 per rimanere in scia delle grandi. Fiorentina in campo con Banti, Berti, Genovese, Lucarelli e Grande, Mamy con Hidalgo Shaq, Calzavara, Gallazzi, Spatti e Colombo. Un tiro a testa con Banti e Colombo (2-2), poi i padroni di casa provano subito a scappare con Banti, Grande e Lucarelli (9-2). Coach Passera richiama gli Squali, al rientro Banti e Berti firmano un 7-0 che vale il 16-2. E’ Shaq ad andare a segno dopo quattro minuti abbondanti di gioco, prima attaccando il ferro e poi facendo due giri perfetti in lunetta per il contro parziale di 0-6 (15-8); Gallazzi accorcia (16-12), Berti riallunga (18-12), Shaq ancora bene in lunetta, gli ultimi canestri sono biancorossi con il capitano da solo in contropiede e poi Spatti (22-17). Qualche pasticcio in attacco, Banti e Genovese ne approfittano e Lucarelli ai liberi riporta la Fiorentina alla doppia cifra di vantaggio (28-17) con Marusic costretto a riposare carico di tre falli. Gli Squali rimangono in scia prima con Gallazzi e poi con Spatti (33-23). Dopo il 35-23 al via la rimonta, gli Squali mettono nel fortino un bellissimo 0-12 opera di Shaq dal pitturato e dalla lunetta, Gallazzi e Spatti da tre, che significa parità: 35-35 con due minuti e sedici sul cronometro. Gallazzi a metà dalla lunetta mette testa avanti (35-36), da qui è una continua battaglia, Shaq a segno per il 37-38, Ondo Mengue a metà dalla lunetta (38-38). Al rientro è Spatti a dare la carica dalla distanza (38-41), Grande ai liberi e Berti mettono testa avanti (42-41). Gallazzi e Spatti servito da De Vita provano a scappare (42-46), ma Genovese va da tre e poi da due (47-46). De Vita spara la tripla (47-49), Ondo Mengue pareggia e sempre lui con Mazzucchelli dà ossigeno alla squadra (55-49). Il finale di terzo quarto è un giro in lunetta da tutte e due le parti: prima Marusic, poi Berti e poi ancora il capitano (56-52). De Leone e Lucarelli allungano (60-52), Gallazzi e Spatti dalla lunetta (60-55); dopo quattro minuti di gioco Firenze torna in vantaggio in doppia cifra e coach Passera chiama time out (65-55). Il capitano va al ferro, Shaq lo segue e peccato non entri anche il tiro in più (65-59). Berti va due volte in lunetta, Spatti e Gallazzi incoraggiano i compagni (70-61), ma due triple di casa scavano il solco a due minuti dalla fine (76-61). Gli Squali non si arrendono, ma è ancora Berti da tre (79-63) e il finale è dei fratelli Hidalgo con l’ultima “battuta” di Banti ancora da tre: 84-68. All Foods Fiorentina Basket – Oleggio Magic Basket: 84-68 (22-17; 38-38; 56-52) Firenze: Ondo Mengue 7, Grande 9, Geli ne, Mazzucchelli 6, Erkmaa, Bargi, Genovese 14, Berti 20, Banti 13, De Leone 6, Lucarelli 9. All. Niccolai. Oleggio: Hidalgo S. 19, Hidalgo P. 1, Barcarolo, De Vita 3, Calzavara, Spatti 20, Marusic 1, Colombo 2, Gallazzi 22, Lo Biondo. All. Passera.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.