1

x cat uno

STRESA – 07.07.2018 – Domina Dubai

e dominano gli arabi. Gara-uno della tappa stresiana del mondiale di offshore categoria X-Cat non ha riservato sorprese. Oggi nello specchio d’acqua circostante le Isole Borromee gli scafi più veloci sono stati quelli dell’emirato arabo. Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi hanno condotto Dubai Police al primo gradino del podio, confermando il risultato ottenuto nella prova inaugurale del circuito mondiale di motonautica (due primi posti) e allungando in vetta alla classifica generale. Piazza d’onore per Abu Dhabi 4 con Shaun Torrente and Faleh al Mansoori. Terzi l’italiano Giovanni Carpitella e l’australiano Darren Nicholson: il loro 222 Offshore partiva dal settimo tempo in prova ed è stato autore di una grande rimonta. Quella di Dubai Police, invece, è stata una prova di forza, che dalla pole position li ha portati imprimere fin da subito un ritmo forsennato grazie al quale hanno costruito quel vantaggio gestito nella seconda parte di gara, quando hanno affrontato i loro long-race.

Fuori dal podio si registra la quarta piazza di “The Blue Roo” degli scandinavi Pal Virik Nilsen e Jan Trygve Braaten, che hanno avuto noie meccaniche all’inizio ma hanno concluso in crescendo; la quinta per gli italiani Serafino Barlesi e Alessandro Barone, portacolori dello Yacht club Como che non hanno confermato il terzo posto conseguito in prova.

Domani si replica con gara-due (dalle ore 15).

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.