1

baskin

OMEGNA- 28-01-2019- Grande festa al forum di Omegna domenica pomeriggio, con il primo torneo di Baskin organizzato da Azzurra Basket VCO. Con una cornice di pubblico inaspettata si sono affrontate le due squadre di Azzurra contro Amicigio Arona e Millepiedi Varese.

"Il primo grande risultato – spiega l’allenatore Marzorati – è stato quella di dover fare due squadre per riuscire a far giocare tutti. Abbiamo infatti raggiunto i 30 elementi che stabilmente si allenano, non senza problemi logistici visto che si lavora nella palestrina del Forum e per una sola ora settimanale (al venerdì pomeriggio dalle 18 alle 19)".

Soddisfatto anche il presidente Frascarolo: “Siamo fieri di aver potuto organizzare una tappa del Grand Prix, circuito legato al CSI Lombardia Nord, area dove il Baskin è capillarmente diffuso e quindi conta un numero importante di squadre. E siamo particolarmente contenti della crescita anche individuale che tutti i giocatori di questo gruppo stanno evidenziando”.

Il primo incontro, contro Arona, è stato particolarmente equilibrato con Azzurra che partiva in vantaggio senza mai allungare troppo e Arona che negli ultimi minuti raggiungeva il pareggio mettendo in discussione il risultato. Decisivi, come spesso accade in questo sport, sono stati i punti messi a segno dai “pivot”, cioè proprio i ragazzi con maggiori difficoltà ma che possono usufruire di tiri “liberi” dalle aree e nei canestri a loro riservati. Nelle ultime azioni Azzurra trova le soluzioni giuste per portare a casa il suo primo, storico, successo. Punteggio finale 48-46

Più complicato il secondo incontro, dove Millepiedi Varese grazie proprio ai suoi pivot infallibili ha preso subito un buon vantaggio e mantenuto sempre a distanza la compagine di casa. Finisce 46-71 per i lombardi.

"Il risultato sportivo passa però in secondo piano. È stata una vittoria su tutta la linea – conclude Marzorati - l’organizzazione, la partecipazione di pubblico, i miglioramenti dei singoli e nella tattica di squadra, la soddisfazione di aver contribuito al risultato finale da parte di tutti i giocatori, nessuno escluso. Questo è il Baskin, inclusione e integrazione, dove tutti si portano a casa qualcosa da ricordare".

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.