1

guardiaparco trofeo francia 19 re

MONJOIE- 07-02-2019-  Dal 24 al 27 gennaio scorso la Riserva Naturale Les Contamines-Monjoie (FR), in collaborazione con Alparc (Rete alpina delle Aree Protette) ha ospitato il “24^ Memorial Danilo Re”, quattro giorni di gare competitive di sport invernali (sci alpinismo, slalom gigante, tiro a segno, sci di fondo) e seminari tematici dedicati al personale delle aree protette.   A Monjoie, tipico villaggio di montagna arroccato ai piedi del Monte Bianco, in Alta Savoia, le Aree Protette dell’Ossola e il Landschaftpark Binntal (Svizzera), con il quale verrà istituito un Transboundary Park nel corso del 2019, si sono presentati al memorial con due team costituiti da rispettivi guardiaparco, insieme ad altre 25 delegazioni di parchi nazionali, regionali ed enti di gestione di aree protette alpine. La partecipazione ha portato ottimi risultati: Luca Martignoni, il più giovane guardiaparco delle Aree Protette dell’Ossola, si posiziona 28° sui 49 partecipanti alla gara di sci di fondo, Italo Tacchi si aggiudica il 10° posto nel tiro a segno, seguito poco dopo da Marco Rughetti, che conquista un validissimo 14° posto. Nella competizione sci alpinistica, Guido Teppa supera gran parte dei gareggianti e arriva all’11° posizione. Debora Barolin si aggiudica il 46° posto nella gara di slalom gigante.   Il Memorial, “trofeo delle aree protette alpine”, simboleggia l’amicizia, gli sforzi e gli obiettivi comuni di tutte le comunità ospitanti le Aree Protette Alpine. Non è quindi solo un evento sportivo, ma rappresenta anche un’importante opportunità di promozione internazionale del territorio alpino sia per quanto riguarda gli aspetti logistici e sportivi che per quelli più prettamente turistici e di ospitalità. Venne organizzato per la prima volta nel 1996 (inizialmente riservata ai guardiaparco  dei parchi della Regione Piemonte) in memoria di Danilo Re, guardiaparco presso il Parco regionale piemontese dell’Alta Valle Pesio, dove contribuì alla scoperta e al ritrovamento di numerose specie di importanza fitogeografica. La passione per il suo lavoro lo portò a dotarsi di una biblioteca specializzata di altissimo livello e ad una notevole attività di divulgazione e sensibilizzazione naturalistica.

 

banner calcio cerca

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.