1

sport

TORINO - 16.03.2020 - Anche

lo Csen (Centro sportivo educativo nazionale) sezione Piemonte, uno dei massimi enti della promozione sportiva nel Bel Paese, si sta prodigando per studiare le migliori proposte da inoltrare alle Istituzioni Nazionali affinché le associazioni affiliate possano trovare, come si legge nell'informativa, "un po' di luce in questo periodo buio della storia". 

Di seguito il testo:

Torino, 14 marzo 2020

EMERGENZA CORONA-VIRUS: 13 Enti di Promozione Sportiva chiedono aiuto alla Regione Piemonte consapevoli delle emergenze economiche del nostro paese e della nostra regione.    

Gli Enti di Promozione Sportiva del Piemonte, insieme al Forum del Terzo Settore, chiedono di non lasciare indietro lo sport di base sociale e per tutti, lo chiedono con un documento inviato alla Regione, ai Comuni, alle Province. Lo chiedono anche in un video diffuso sui loro siti, sui social, e inviato agli oltre 600.000 loro associati e 3.500 associazioni sportive diffuse in modo capillare in tutto il territorio regionale.     

Nel documento elencano le richieste mirate a garantire:

1) la sopravvivenza delle Associazioni sportive

2) la sostenibilità di tutti gli spazi per l‘attività motoria e lo sport

3) misure a sostegno degli oltre 5000 collaboratori

Chiedono inoltre alla Regione Piemonte, che ringraziano a nome di tutti gli associati per l'importante lavoro condotto in questi giorni a tutela di tutti noi, di sostenere presso il Governo e l'Unione Europea le richieste che attengono alle loro competenze.

Gli enti aderenti sono: ACSI, AICS, ASC, ASI, CSAIn, CSEN, CSI, CSR Libertas, ENDAS, MSP, PGS, UISP, USACLI, Forum Terzo Settore Piemonte.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.